11
Gen
10

Mantova: record di stranieri nelle scuole

È di questi giorni la notizia che Mantova si è confermata nel 2009 come la provincia lombarda con il più alto tasso di ragazzi immigrati iscritti alla scuola dell’obbligo.

Le future quote di immigrati che il ministro all’Istruzione Gelmini istituirà negli istituti scolastici e gli episodi di sfruttamento e di mancata integrazione: due importanti episodi di questo inizio 2010 che hanno riportato alta l’attenzione, mai realmente diminuita, sul tema dello straniero nel nostro paese.

Cinque sono i punti rispetto alla media regionale che distanziano la nostra provincia rispetto alle altre lombarde riguardo alla presenza straniera a Mantova.

I dati emergono dal Rapporto sull’immigrazione redatto dall’Osservatorio Provinciale in collaborazione con la Fondazione ISMU e l’Osservatorio Regionale per Integrazione e la Multietnicità, presentato lo scorso 21 dicembre durante la consulta per l’immigrazione della Provincia.

Certo, Mantova vanta un tasso di immigrazione proporzionalmente tra i più elevati a livello nazionale, che al 31 dicembre 2008 si assestava intorno al 12% della popolazione, cifra praticamente quadruplicata negli ultimi cinque anni, a conferma di un trend in crescita esponenziale. Quando, però, si parla di ragazzi in età scolare, s’intende figli di immigrati, giovani di seconda generazione, sinonimo di un alto numero di ricongiungimenti familiari, di stabilità sul territorio e, quindi, di una effettiva integrazione nel tessuto sociale. Se, a questo si aggiunge che su 1828 bambini iscritti alla scuola d’infanzia, figli di genitori immigrati, quelli nati nel nostro paese sono 1407, appare chiaro come sempre più cittadini stranieri scelgano Mantova come loro approdo definitivo e vi si stabiliscano in pianta stabile. L’altro dato di grande interesse emerso dallo studio, che conferma quanto affermato, riguarda la percentuale di immigrati in possesso di case di proprietà, che a Mantova raggiunge il 20 % del totale.

Chi acquista una casa lo fa perché ha raggiunto una situazione occupazionale che autorizza ad una certa tranquillità, probabilmente vive con il coniuge e, se ha figli, intende stabilire la propria famiglia sul territorio in modo duraturo.

Quanto detto ci conduce a due tipi distinti di riflessioni, come ha spiegato Iacopo Caropreso dell’Osservatorio Provinciale: “Da un lato è necessario valutare la portata di un fenomeno migratorio che da 24 mila soggetti censiti a fine 2003, l’allora 6,75% della popolazione residente, è passato a quota 47 mila, al 31 dicembre 2008, attestandosi all’11,44%, dall’altro dobbiamo chiederci quali politiche si dovranno mettere in campo per supportare le seconde generazioni nel loro processo di integrazione”.

“Ciò che emerge da questo rapporto –ha spiegato l’assessore provinciale alle politiche sociali e sanitarie Fausto Banzi- è la necessità di proseguire con sempre maggior forza nel cammino intrapreso, rafforzando la collaborazione con le associazioni di immigrati, sviluppando politiche mirate all’inclusione sociale e alla convivenza tra le diverse culture, supportando i giovani delle seconde generazioni, così come i lavoratori in difficoltà”. “Nella convinzione che il confronto tra le varie realtà coinvolte nel nostro territorio sia condizione necessaria per una società che fa proprio il valore dell’integrazione e che progetta un futuro in grado di affrontare le sfide della modernità –ha proseguito- sono convinto che sia doveroso l’ampliamento del diritto di voto ai cittadini immigrati”.

Annunci

4 Responses to “Mantova: record di stranieri nelle scuole”


  1. 15 maggio 2013 alle 10:31

    This will get rid of the built up odours and leave everything clean and smelling fresh.
    Also be aware that any indoor pet, such as a cat or dog, may want to drink from your pond and then find
    himself a healthy treat in the process. One popular bathroom fixture today that many interior
    decorators and home owners use is a shower bath.

  2. 2 dvc
    2 giugno 2013 alle 22:45

    If you are not ready to fight with yourself, to say “NO”
    to things you liked to do or which were just a habit to you then nothing on Earth will help you
    to get rid of those excess pounds. These tablets are frequently over the a hundred and fifty mark but offer you a considerably broader and longer lasting expertise.
    Customers seeing those two price points might hesitate to buy Microsoft’s option.

  3. 18 ottobre 2013 alle 12:24

    wonderful submit, very informative. I’m wondering why the other specialists of this
    sector don’t understand this. Youu must continue your writing.
    I’m confident, you have a huge readers’ base already!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: